4 SOLUZIONI PER LA TUA SALA BREAKFAST

,

Se sei in fase di progettazione o di rinnovamento della tua sala breakfast, eccoti 4 idee di schemi di buffet che potrebbero sposare la tua filosofia:

  1. BUFFET LINEARE

Questa tipologia di disposizione è tra le più comuni e prevede un unico (più o meno lungo) buffet, sul quale vengono esposti i prodotti in ordine di tipologia. Troveremo, quindi,  piatti e posate, i dolci, le marmellate, le varie tipologie di pane, i prodotti salati e le bevande, disposti consecutivamente. Questa tipologia di buffet, che prevede quindi un percorso obbligato, è un’ottima soluzione per chi non ha molto spazio a disposizione e consente agli ospiti di avere una visione immediata di tutto l’insieme. Il pericolo, soprattutto per gli hotel più capienti, è che si possano creare code durante alcuni orari di punta. L’effetto mensa, unito all’attesa, si sa, potrebbe indispettire i clienti, soprattutto se svegli da poco. In una struttura medio piccola, invece, anche al fine di snellire la logistica del reparto breakfast, potrebbe risultare un’ottima soluzione.

  1. BUFFET CIRCOLARE CENTRALE

Per evitare che si creino code e lunghe attese, come descritto nel primo caso, si potrebbe optare per un buffet centrale rispetto alla sala breakfast e circolare, in modo da lasciare la possibilità agli ospiti di girarci attorno tranquillamente e fermarsi solo nei punti con prodotti di interesse. Se, però, la tipologia di struttura, o quella dei suoi clienti, non si presta a questo tipo di soluzione, potrebbe esserci il rischio di creare situazioni confusionali che andrebbero ad interferire con l’armonia che una sala breakfast che si rispetti dovrebbe comunicare. Inoltre, chi si occupa di gestire il rimpiazzo del buffet con uno schema centrale circolare potrebbe avere più difficoltà a tenere la situazione sotto controllo, rispetto ad uno schema lineare. Anche questa soluzione, quindi, potrebbe non essere l’ideale per le grosse strutture, ma più adatta a quelle medio piccole.

  1. BUFFET A ISOLE

Per un grande hotel, ci vuole una grande sala breakfast! Con uno spazio colazioni molto ampio, sicuramente è consigliato evitare che gli ospiti si concentrino in un solo punto. Pertanto, una buona soluzione potrebbe essere quella del buffet a isole tematiche. Provate a immaginare un buffet lineare che esplode (ordinatamente!) e ogni tipologia di prodotto finisce in un angolo diverso della sala. Si creerà, quindi, uno spazio per le brioches, uno per il pane, uno per i prodotti salati, uno per le bevande, uno per i prodotti bio oppure uno per la frutta di stagione. Questa disposizione può comunicare abbondanza di prodotti, buona qualità e favorire la circolazione dei clienti.

  1. NO BUFFET BREAKFAST

Se pensiamo ad una struttura piccolissima, invece, quale miglior servizio di quello al tavolo?

Un boutique hotel, ad esempio, potrebbe optare per eliminare completamente il buffet e servire le portate direttamente al tavolo, su richiesta. Questa logica potrebbe favorire la relazione con gli ospiti, mostrare un livello altissimo di qualità del servizio e, contemporaneamente, evitare gli sprechi. Quante volte l’ospite, servendosi da solo, riempie il piatto di prodotti che non consumerà? Oppure, quante volte, lo stesso ospite, tagliando una torta con la palettina a sua disposizione sul buffet, ne spappola una metà intera?

Qual è la soluzione che fa per te? Semplice: quella che la tua tipologia di clienti troverà più comoda!

E allora, non ti resta che progettare.

Guido Libonati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *